LE MODIFICHE ALLA NORMATIVA SUI PARTITI NEL DL CRESCITA

Tra i tanti temi toccati dal Decreto crescita c’è anche quello della normativa su partiti e fondazioni politiche, che l’articolo 43 provvede a modificare (ulteriormente in parte). La prima di queste modifiche, già annunciata e quanto mai opportuna, è quella che novellando il comma 4 dell’articolo 5 del Dl 149/2013 , alla luce di una Leggi di piùLE MODIFICHE ALLA NORMATIVA SUI PARTITI NEL DL CRESCITA[…]

LA NORMA SU RADIO RADICALE UN “MA ANCHE” LEGISLATIVO

L’emendamento al Dl Crescita, approvato nella seduta del 13 giugno delle commissioni riunite Bilancio e Finanze della Camera, che deve o dovrebbe risolvere la questione della sopravvivenza di Radio Radicale, rappresenta un caso di scuola della scarsa qualità con cui opera il Legislatore italiano. Vediamo perché. La soluzione normativa più opportuna da seguire sarebbe stata Leggi di piùLA NORMA SU RADIO RADICALE UN “MA ANCHE” LEGISLATIVO[…]

UN ORDINE DEL GIORNO NON SI NEGA A NESSUNO, TRANNE CHE AL COMITATO PER LA LEGISLAZIONE

Un vecchio adagio dell’attività parlamentare recita che un ordine del giorno non si nega a nessuno. Se si guarda quanto avvenuto nel corso dell’esame alla Camera del così detto decreto sblocca cantieri, si può affermare che un soggetto al quale viene negato anche un ordine del giorno c’è e si chiama Comitato per la legislazione. Leggi di piùUN ORDINE DEL GIORNO NON SI NEGA A NESSUNO, TRANNE CHE AL COMITATO PER LA LEGISLAZIONE[…]

10 VOLTE MEGLIO SBARCA ALLA CAMERA…SENZA AVER ELETTO NESSUNO

Nella seduta del 18 aprile scorso il Presidente della Camera ha dato annuncio della costituzione di una nuova componente politica all’interno del gruppo misto, denominata “Sogno Italia – 10 Volte Meglio”, alla quale hanno aderito i deputati Caiata (che ne è il rappresentante), Vitiello e Benedetti. Segnaliamo la vicenda perchè sul finire della precedente legislatura Leggi di più10 VOLTE MEGLIO SBARCA ALLA CAMERA…SENZA AVER ELETTO NESSUNO[…]

IL CASO DI TRE EMENDAMENTI SENZA COPERTURA AMMESSI E APPROVATI

Una sorta di mantra per chi si trova a scrivere emendamenti è la regola che gli emendamenti che comportano oneri finanziari debbono prevedere anche un’adeguata copertura. In realtà questa regola non è sempre così ferrea, in particolare nel corso dell’esame referente e se il provvedimento che si sta esaminando non è un collegato alla legge Leggi di piùIL CASO DI TRE EMENDAMENTI SENZA COPERTURA AMMESSI E APPROVATI[…]

IL DEF ALL’ESAME DEL PARLAMENTO

Il 10 aprile scorso il Documento di economia e finanza (Def) 2019 è stato depositato dal Governo presso la Camera e il Senato. Tutte le commissioni procederanno all’esame sulle parti di competenza fino alla giornata di mercoledì prossimo. La commissione Bilancio procederà all’esame dell’intero provvedimento approvando una relazione per l’aula. Il Def sarà poi esaminato Leggi di piùIL DEF ALL’ESAME DEL PARLAMENTO[…]

CHE FINE HA FATTO L’INTERROGAZIONE SUL GARANTE PRIVACY?

Il 5 aprile scorso il Movimento 5 Stelle aveva annunciato un’interrogazione al Governo sulla vicenda della sanzione inflitta dal Garante privacy all’Associazione Rousseau e sulla notizia data in anteprima dal Foglio. A dare l’annuncio è stato il deputato Luca Carabetta con una dichiarazione pubblica ripresa da agenzie di stampa e testate on-line. Alcuni giornali avevano Leggi di piùCHE FINE HA FATTO L’INTERROGAZIONE SUL GARANTE PRIVACY?[…]

IL DECRETO AGRICOLTURA STANZIA 61 MILIONI PER IL 2019

Il decreto legge 27/2019 (C.1718) in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi (quali il settore lattiero-caseario del comparto ovino e caprino, il settore olivicolo-oleario e il settore agrumicolo), stanzia 61 milioni di euro, tutti di spesa corrente e tutti per l’anno 2019. Di questi 30 milioni saranno coperti con il fondo per l’attuazione Leggi di piùIL DECRETO AGRICOLTURA STANZIA 61 MILIONI PER IL 2019[…]

QUANDO LA MAGGIORANZA BOCCIA UNA PROPOSTA DI LEGGE DELL’OPPOSIZIONE

L’iter della proposta di legge c.696, che proponeva l’istituzione di una commissione parlamentare di inchiesta sullo stato di sicurezza delle città e sul degrado delle periferie, è molto interessante perché mostra cosa può accadere ad una proposta di legge calendarizzata in quota opposizione ma non condivisa dalla maggioranza. Le dimissioni del relatore in commissione (ruolo Leggi di piùQUANDO LA MAGGIORANZA BOCCIA UNA PROPOSTA DI LEGGE DELL’OPPOSIZIONE[…]

IL DECRETO ANNUNCIATO BLOCCA LE RISOLUZIONI SUI PASTORI SARDI

Gli atti di indirizzo in commissione, sotto forma di risoluzioni, possono essere presentati e votati, ma con alcuni limiti posti dall’articolo 117, comma 1, del regolamento della Camera. Nello specifico la commissione non può approvare risoluzioni su materie sulle quali sia chiamata a riferire all’Assemblea. Sulla base di questa disposizione il presidente della Commissione XIII Leggi di piùIL DECRETO ANNUNCIATO BLOCCA LE RISOLUZIONI SUI PASTORI SARDI[…]