LA COMMISSIONE SPECIALE PER L’ESAME DEGLI ATTI DEL GOVERNO

Se il governo non sarà formato in tempi brevi è molto probabile che alla Camera venga costituita una commissione speciale per l’esame degli atti del governo. E’ già accaduto all’inizio della scorsa legislatura. Si tratta di un’unica commissione centrale che avrà il compito di esaminare e licenziare per l’aula gli atti indifferibili che il governo Gentiloni, in carica per gli affari correnti, dovrà varare. Le commissioni permanenti non si possono costituire finchè non sarà stato formato il governo. Questo perché solitamente le loro presidenze vengono assegnate ad esponenti della maggioranza, ma non si può conoscere la composizione della maggioranza finchè non sarà nato un governo.

Molto probabile dunque che quanto meno il Def (che entro il 10 aprile deve essere presentato alle camere) sia esaminato dalla commissione speciale al quale spetterà il compito di approvare una relazione per l’aula.

Per approfondire il tema clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *