LA SANZIONE IRRAZIONALE SUGLI ASSEGNI NON TRASFERIBILI: TUTTO RISOLTO?

Si tratta del classico pasticcio normativo, di una svista commessa dal legislatore, che però, una volta in vigore, produce seri danni su molti cittadini. Nella nuova normativa anti riciclaggio sono previste sanzioni per chi emette assegni senza la dicitura non trasferibile per importi superiori a 1.000 euro. Nella maggior parte degli assegni tale dicitura è già stampata. In quelli in cui manca è colui che emette un assegno che deve scriverlo a penna per evitare di incorrere in una sanzione che va dai 3 mila ai 50 mila euro. Per non colpire troppo duramente le persone che in buona fede si dimenticano di questa norma la legge ha previsto la così detta oblazione, ovvero l’ammissione spontanea dell’errore.

Peccato che la legge prevede in questi casi di ravvedimento il pagamento di un importo che va da 6 mila a 16 mila euro. Dunque nel minimo il costo del ravvedimento è più del doppio della sanzione ordinaria. A questa stortura si è tentato di riparare in commissione finanze alla Camera nella seduta del 27 febbraio. In occasione del parere che la commissione doveva esprimere sullo schema di decreto legislativo che deve recepire la direttiva UE 2016/2258, è stata inserita tra le osservazioni (alla lettera c) la richiesta al governo di prevedere una diversa proporzionalità tra il costo minimo dell’oblazione e il minimo della sanzione in particolare per le operazioni di importo minimo.

Tutto risolto dunque? Probabilmente si. Anche se per chi conosce le procedure parlamentari ed in particolare i pareri sugli atti del governo, sa che affidarsi ad un’osservazione anziché ad una condizione può essere rischioso. Infatti mentre le condizioni inserite nei pareri espressi tendono di norma ad essere recepite e attuate dal governo nella fase di redazione definitiva del decreto legislativo, le osservazioni invece non sono quasi mai recepite nel testo finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *